Distinguere per essere leader

Leadership, sì

Secondo Francesco Bacone, “negli affari che cosa avviene prima?La prepotenza; che cosa secondo e terzo?La prepotenza; eppure la prepotenza è figlia dell’ignoranza e della viltà”. Ricordandoci che la prepotenza non è altro che violenza morale allo stato puro, è necessario attuare una distinzione. Che cosa non è la leadership? Potere, ossia la capacità di influenzamento che può derivare dalla paura, dall’interesse, dalla politica, dal riferimento carismatico e dalla competenza.

leader

Che cos’altro non è la leadership? Autorità, ossai la prerogativa del ruolo istituzionale, con responsabilità determinate e precise, non dipendente dalle qualità personali. Ma, cos’è la leadership? E’ capacità, qualità, competenza personale capace di attivare dei processi di identificazione o capacità di guidare un gruppo. La leadership è guida e coordinamento, influenzata dalla componente relazionale e dalla qualità della persona.

Non potente, non autoritario, ma Leader!

Distinguere per essere leaderultima modifica: 2009-04-20T17:48:00+02:00da rafff60
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento